Storia

Ogni oggetto da noi creato cerca di rispondere a questi tre requisiti: il piacere di averlo nella nostra casa, la capacità di trasmettere nel tempo nuovi stimoli e soluzioni, la gioia di riceverlo, donarlo e possederlo

Giuseppe Bucco e Flavio Cavalli

14 Marzo 1977

Nasce Linea Sette Ceramiche

Due giovani amici, Giuseppe Bucco e Flavio Cavalli, da poco diplomati presso l’Istituto Statale d’Arte per la Ceramica di Nove, improvvisano un laboratorio ceramico nello scantinato di nonno Cavalli, dando vita a Linea Sette. L’obiettivo è di ricercare una proposta nuova nella tradizione della ceramica utilizzando un materiale pregiato: il gres porcellanato.

1977

Il sogno prende forma

Inizia l’approfondita ricerca sui materiali ceramici e sulle forme espressive nel campo del design applicato alla ceramica nell’ottica di congiungere l’eccellenza tecnica con la propensione alla ricerca creativa. È solo a distanza di tre anni che i due amici riusciranno a raccogliere i frutti del loro lavoro, giungendo al mix giusto per lavorare in modo ottimale il gres porcellanato.

1978

Il primo marchio

Uno schizzo a penna su carta, nasce così il primo marchio Linea Sette: in una continuità simmetrica lo sfiorarsi di una L ed un 7 formano uno schema geometrico armonico.

1982

Riconoscimenti di settore
Pur sembrando agli occhi del pubblico una linea ceramica particolarmente moderna e a volte forse troppo avanguardista, Linea Sette inizia ad essere compresa ed apprezzata, tanto da vincere il concorso Elemento Decorazione Casa della Camera di Commercio di Vicenza e il Premio Triveneto Design al Salone del Mobile del Triveneto.

1986

Restyling del marchio

A distanza di un decennio, si decide di stravolgere e riprogettare il marchio. Vengono così tracciate le nuove forme della firma distintiva con la quale Linea Sette è conosciuta oggi nel mondo.

1987

Maestri Ceramisti

Le collezioni dei due Maestri Ceramisti riscuotono un successo sempre crescente, cosicché le loro figure di artisti e artigiani vengono sempre più conosciute. Il laboratorio viene spostato nell’ampia costruzione in acciaio e cemento disegnata dall’architetto Aldo Loss sita in Marostica.

1988

Inizia il processo di internazionalizzazione

L’ottimo riscontro raccolto in Italia spinge Giuseppe Bucco e Flavio Cavalli a proporre le proprie creazioni al di fuori del territorio nazionale. Linea Sette espone nel Gennaio del 1988 ad Ambiente, a Francoforte. È la prima apparizione ad una vetrina internazionale.

1988

Le prime stampe

Il primo catalogo realizzato si compone di una cartellina contenente delle schede in bianco e nero raffiguranti le prime selezionate creazioni dei Maestri Ceramisti. É l’occasione per spedire le foto dei prodotti e far conoscere Linea Sette oltreoceano.

1994

Espansione dell’azienda

Giuseppe Bucco e Flavio Cavalli si dividono i compiti. Flavio segue la gestione della produzione, mentre Giuseppe il mercato e le pubbliche relazioni. Entrambi continuano a dare sfogo alla loro fantasia, proponendo incessantemente meravigliose opere di design. La produzione viene nuovamente ricollocata in un laboratorio, nella zona artigianale del comune limitrofo di Nove, centro della ceramica veneta.

2000

La collaborazione con Angelo Spagnolo

Con il professore Angelo Spagnolo si compone un trio fortemente orientato al design. Tutti si aiutano a sviluppare in modo positivo l’idea dell’altro, non contrapponendosi ma integrandosi nell’idea creativa originaria.

2006

L’arrivo della bomboniera

Per accogliere le crescenti richieste di minute sculture simboliche da regalare in occasioni importanti, nasce la linea Bomboniere Linea Sette.

2007

Il legame con il mondo accademico

Hanno inizio le collaborazioni con Università degli Studi di Padova e Università Ca’ Foscari Venezia, è un incentivo alla ricerca e allo sviluppo di nuove conoscenze tecniche ed artistiche.

2016

Una nuova designer, Laura Pelosio

Laura Pelosio entra a far parte della famiglia Linea Sette, portando con sé la visione innovativa e arricchente di una giovane designer dalla matura consapevolezza artistica.

2016

Trilogy Collection by Giovanni Barbieri

In collaborazione con Giovanni Barbieri nasce Trilogy, la prima collezione di piastrelle tridimensionali. La collezione è insignita dei prestigiosi premi 2016 Best Of Year Interior Design USA e New York City Design Award 2017.

2017

40 anni di attività

I primi 40 anni di attività sono onorati raccogliendo una nuova sfida architettonica. Nasce Toki, il frangisole modulare con la funzione di divisorio di ambienti. L’artigianalità di questo innovativo progetto porta ad una personalizzazione pressoché illimitata nelle combinazioni di colore, finitura e nella posa dei moduli, liberi di ruotare o riflettere nello spazio.

2018

Emanuele Bucco a guida dell’azienda

Ereditata la passione per l’artigianato artistico di qualità, Emanuele Bucco assume la guida dell’azienda, che diviene Lineasette. Alla base è presente la stessa volontà che animò Giuseppe Bucco e Flavio Cavalli: intraprendere un cammino fortemente incentrato nella ricerca e nella sperimentazione con l’obiettivo di innovare la tradizione ceramica.

2019

Nuovi orizzonti

Lineasette continua i suoi studi sui materiali che meglio possono esprimere un design moderno e lineare, collaborando nella realizzazione di una nuova linea outdoor in cemento ultraperformante abbinato al gres porcellanato.

Play Video